Giro ciclistico dei 4 comuni

Comune di: Fontainemore, Lillianes, Perloz e Pontboset

Email il Contenuto Stampa il Contenuto Crea file pdf del Contenuto

Partenza: Perloz (Si può partire da qualsiasi comune)
Arrivo: Perloz
Tempo necessario: 2 giorni
Tipo bici: Bici da corsa
Tipo strada: asfaltata
Km di salita 1° giorno: 16
Km totali 1° giorno: 33
Tempo 1° giornata: circa 4 h
Km di salita 2° giorno: 6,5
Km totali 2° giorno: 16,5
Tempo 2° giornata: circa ore 2 h
Difficoltà: Medi ciclisti
Pendenza max: 12%
Periodo consigliato: da marzo ad ottobre
Quota del punto di partenza: 660 m
Quota del punto di arrivo: 780 m
Dislivello salita 1° giorno: 760 m
Dislivello salita 2° giorno: 330 m
Dislivello totale: 1090 m
Pernottamento/Ristori: in tutti i quattro comuni è possibile usufruire dei servizi e delle strutture ricettive presenti (si consiglia la prenotazione)

Caratteristiche generali
Questo tour presenta delle salite mai proibitive ma continue. Strade poco trafficate tranne la strada statale n° 26. Permette la visita dei comuni di Perloz, Lillianes, Fontainemore e Pontboset e di alcuni villaggi rurali in un ambiente naturale contraddistinto da boschi, alpeggi, fiumi, torrenti e cascate.
Consigliabili le luci nel transito della galleria di Rechantez. Il tour può comunque partire da qualsiasi dei 4 comuni che si attraversano a discrezione del partecipante.
Il secondo giorno volendo allungare la gita unire l'itinerario che porta ad Issogne e Verrès.

Accesso automobilistico
Giunti a Perloz lasciare l'auto al parcheggio di fronte al Municipio.

Itinerario ciclistico 1° giorno
Dal parcheggio proseguire in salita passando vicino alla chiesa di San Salvatore. Usciti dal paese dopo un breve risalita e successiva discesa si riprende a salire fino a giungere ad un bivio dove si svolta a destra in discesa (se si prosegue dritti dopo circa 50 m si può vedere il vecchio mulino in località Chamioux). Si passa quindi a valle dell'abitato di Nantey abbarbicato sul costolone per giungere alle case di Besesse dove si possono ammirare le acque e le pozze limpide del torrente Lys. Si riprende a salire fino a giungere alla strada regionale per Gressoney. Svoltare a sinistra passare a valle della località di Remondin. Proseguire dapprima in piano a mezza costa e poi riprendere la salita giungendo in vista del paese di Lillianes. Attraversare il paese e riprendere la salita passando vicino al campeggio. Al termine della salita con a destra le acque del torrente Bouro si prosegue tralasciando ad un bivio l'attraversamento di un ponte e si giunge così all'abitato di Fontainemore. Attraversato il paese si giunge così alla località Niana e si prosegue fino a giungere ad un bivio (indicazioni per Pian Coumarial) dove si svolta a destra. Giunti ad un bivio girare a destra e cominciare la salita che porta al villaggio di Colombit. Successivamente si transita sul ponte che permette l'attraversamento del torrente Pacoulla. Giunti in vista dell'abitato di Piampervero si lascia la strada principale che continua in salita e si svolta a destra. La strada ora taglia a mezza costa la montagna per addentrarsi poi nel bosco. Giunti in prossimità di un torrentello si nota alla destra della strada in basso 2 ponti in pietra. Si prosegue nel bosco fino a trovare sulla sinistra una splendida cascata originata dal torrente Bouro. La strada scende poi più rapidamente per poi immettersi sulla strada che proviene da Lillianes (a questo bivio proseguire in discesa). Si giunge così dopo ripidi tornanti sulla strada regionale della valle di Gressoney che si segue in discesa verso Pont-Saint-Martin.
Dopo un tratto in piano si giunge in località Tour d'Héréraz ed in leggera discesa si giunge alla galleria di Rechantez. Senza mai abbandonare la strada principale si arriva al fondo della discesa dove girando a destra si passa dopo pochi metri sul ponte di Pont-Saint-Martin non mancando di ammirare sulla destra il Ponte Romano. Attraversare il paese sempre dritti ed in discesa arrivare ad una rotonda; continuare dritti giungendo così al paese di Donnas. All'uscita del paese ammirare la strada e l'arco romano. Proseguendo sulla strada principale si giunge in vista della fortezza di Bard. Passata una breve galleria si arriva al ponte in pietra che attraversa il fiume Dora Baltea. Attraversare la strada ed imboccare a piedi il bellissimo ponte. Superare il passaggio a livello e dopo poche decine di metri (di fronte ad un bar) continuare sulla strada regionale della valle di Champorcher. Proseguire dritti ed incominciare la salita. Superati una serie di tornanti si passa vicino al villaggio di Charvaz. La salita continua in diagonale a mezza costa della montagna in mezzo a boschi per giungere dopo un lungo rettilineo al bivio (prendere a sinistra) che porta al centro del comune di Pontboset.

Itinerario ciclistico 2° giorno
Ritornati sulla strada regionale si affronta la veloce discesa fino ad Hône e riattraversare il ponte in pietra (tragitto già coperto nel primo giorno). Si consiglia la visita alla fortezza di Bard ed al centro storico dell'omonimo paese. Ritornati sulla strada statale n° 26 seguire la direzione verso Pont-Saint-Martin e giunti alla rotonda proseguire dritti per il centro paese in leggera salita ed arrivati alla prima piazza (piazza 1° Maggio) svoltare a sinistra per Perloz. La salita diventa più ripida.
Tenere sempre la strada principale e passare la frazione Plan de Brun. Dopo due tornanti proseguire, sempre in salita, in vista del Municipio e del parcheggio da dove è cominciato l'itinerario.




Il ponte che collega Hône a Bard
Giro ciclistic...
Cicilsta sul ponte che conduce a Hône
Giro ciclistic...
Itinerario ciclistico
Giro ciclistic...